• La Redazione

Intervista a Massimo Galeri

Aggiornato il: 16 dic 2019


Eccoci qua a proporvi la prima intervista del nostro Blog!

La redazione ha rotto il ghiaccio con Massimo Galeri, coordinatore del Sistema Archivistico del Sibca (Sistema dei Beni Culturali e Ambientali) di Valle Trompia, al quale va un nostro grande ringraziamento.

ora mettetevi comodi e godetevi questa bella intervista

In cosa consiste il lavoro di un archivista?

L’archivista si occupa prevalentemente della conservazione dell’archivio, in modo da tenerlo in vita e aprirlo per la consultazione al pubblico. Tutti gli archivi sono aperti al pubblico e ognuno ha la possibilità di consultarli. Inoltre, un'altra attività principale, è rappresentata dalla promozione dell’archivio, per cui si lavora con le scuole, con le insegnanti, con i gruppi culturali che si vogliono interessare alla storia e alla cultura locale.

Che cosa è un archivio?

L’archivio è rappresentato da tutti i documenti che un ente - ma anche ognuno di noi - produce o riceve nell’arco della propria vita. Tutto ciò che si produce su carta - ma ora anche in digitale - viene tenuto in ordine dagli archivisti.

Che cosa si archivia?

Si archivia di tutto: fogli, file, le carte che sono state ricevute e spedite nel corso degli anni. Il termine esatto per definire le cose che sono contenute in archivio è documento.

Perché utilizzate guanti e pennelli per pulire i documenti?

Spesso i documenti sono in condizioni pessime, per salvaguardarli bisogna pulirli dalle polveri, dagli acari e in particolar modo dalle muffe. Si utilizzano guanti, pennelli e soprattutto la maschera per ripararsi dalle muffe e da parassiti invisibili che possono insinuarsi nel naso e arrivare fino ai bronchi, risultando quindi pericolosi.

Qual è il documento antico sul quale avete lavorato?

Il documento più antico risale alla metà del 1300, si tratta di una serie di atti notarili, riguardanti i passaggi di proprietà, una procedura che si fa anche adesso.

Quale é il documento che ti ha più incuriosito?

A dir la verità ce ne sono una quantità infinita che incuriosiscono. Posso parlarvi di alcuni documenti che mi stanno più incuriosendo in questo periodo, che non sono così antichi ma molto più recenti, sui quali sto lavorando con alcuni colleghi e studenti. Riguardano un gruppo di giovani contrabbandieri della Valle Trompia, di Collio e di Bovegno, che nel maggio 1869 stavano trasportando del sale dal Tirolo ai propri paesi. Durante il ritorno si sono scontrati a Bagolino con le guardie doganali. La vicenda va avanti fino al 1874, in quanto i ragazzi hanno avuto uno scontro, uno é ferito, gli altri sono stati arrestati e incarcerati a Firenze e Modena. Seguono una serie di vicende interessanti e drammatiche.

Ti piace il tuo lavoro?

Sì, mi piace molto, anche perché é un lavoro molto impegnativo e per esercitarlo deve piacere

Qual è il tuo sogno?

Ho un sogno antichissimo, quello di cambiare ciò che sta intorno a noi, di migliorarlo, senza accontentarsi, cambiandolo in meglio.

Qual è il tuo gruppo musicale o cantante preferito?

Il gruppo al quale sono più affezionato sono i Jethro Tull, in particolare al loro flautista Ian Anderson. Sul versante italiano gli Area

Qual è la tua canzone preferita?

Se devo scegliere una canzone mi rivolgo sempre allo stesso periodo e indico Ho visto anche degli zingari felici di un autore italiano ancora in vita, Claudio Lolli.

Come occupi il tuo tempo libero?

Il mio tempo libero é molto ristretto. La mia passione principale é certamente la montagna. Se poi mi trovo in montagna, in un rifugio, con gli amici e un bel libro, la situazione diviene ottima.


30 visualizzazioni

L'AQUILONE - Società Cooperativa Sociale - Onlus

Via G. Verdi 28, Gardone Val Trompia

✆ 030833048 - ✉︎ info@cooplaquilone.itcooperativalaquilone@pec.it

  • b-facebook